mercoledì 14 febbraio 2007

NOMI, NOMI, NOMI!


Buongiorno pargoli,
oggi ripasseremo le caratteristiche del NOME.
Il nome è una parola che indica una cosa, un animale, una persona o stati d'animo e sentimenti.
RICORDATE!
COME PUO' ESSERE UN NOME?
Come abbiamo già detto, un nome può essere:

DI COSA, DI ANIMALE O DI PERSONA
ESEMPIO: casa, nome di cosa
gatto, nome di animale
mamma, nome di persona





COMUNE O PROPRIO
ESEMPIO: città, nome comune di cosa
gatto, nome comune di animale
mamma, nome comune di persona
Milano, nome proprio di cosa
Fufi, nome proprio di animale
Tina, nome proprio di persona

MASCHILE O FEMMINILE
ESEMPIO: sedia, nome comune di cosa, femminile
righello, nome comune di cosa, maschile

SINGOLARE O PLURALE

ESEMPIO: penna, nome comune di cosa, femminile, singolare
penne, nome comune di cosa, femminile, plurale

PRIMITIVO O DERIVATO
ESEMPIO: mano è un nome primitivo
maniglia è un nome derivato

ALTERATO (DIMINUTIVO, VEZZEGGIATIVO, ACCRESCITIVO, DISPREGIATIVO)

ESMPIO : manina è alterato diminutivo
manuccia è alterato vezzeggiativo
manona è alterato accrescitivo
manaccia è alterato dispregiativo

COLLETTIVO
ESEMPIO: sciame è un nome che pur essendo singolare, indica un insieme di elementi,

è un nome collettivo








COMPOSTO
ESEMPIO:portapenne è un nome composto, perchè formato da due parole

( in questo caso VERBO+NOME)
ASTRATTO O CONCRETO
ESEMPIO: cartella è un nome concreto perchè posso toccarla, disegnarla e la percepisco con
sensi
affetto è un nome astratto perchè non posso nè toccarlo nè disegnarlo.
TUTTO BENE?
Ora provate ad esercitarvi:
INDIVIDUA ED ANALIZZA I NOMI EVIDENZIATI PRESENTI NELLE SEGUENTI FRASI
* Il cagnolino di mia zia si chiama Bobi.
* La mamma in cucina usa il tritacarne.
* La squadra di calcio che preferisco è la Juventus.
* Ieri pomeriggio ho acquistato un mazzo di rose dal fiorista sotto casa.
* Quando merito un bel giudizio provo tanta felicità.




























Nessun commento: